Ada Lovelace Biography

Babbage and the Analytical Engine

Intorno all’età di 17 anni, Ada incontrò Charles Babbage, un matematico e inventore. La coppia divenne amica, e il Babbage molto più vecchio servì da mentore a Lovelace. Attraverso Babbage, Lovelace ha iniziato a studiare matematica avanzata con l’Università di Londra professore Augustus de Morgan.

Lovelace era affascinato dalle idee di Babbage. Conosciuto come il padre del computer, ha inventato il motore di differenza, che aveva lo scopo di eseguire calcoli matematici. Lovelace ha avuto la possibilità di guardare la macchina prima che fosse finita, e ne è rimasto affascinato. Babbage ha anche creato piani per un altro dispositivo noto come motore analitico, progettato per gestire calcoli più complessi.

Lovelace è stato poi chiesto di tradurre un articolo sul motore analitico di Babbage che era stato scritto dall’ingegnere italiano Luigi Federico Menabrea per una rivista svizzera. Non solo ha tradotto il testo originale francese in inglese, ma ha anche aggiunto i suoi pensieri e le sue idee sulla macchina. I suoi appunti finirono per essere tre volte più lunghi dell’articolo originale. Il suo lavoro fu pubblicato nel 1843, in una rivista scientifica inglese. Lovelace ha usato solo le iniziali “A. A. L.,” per Augusta Ada Lovelace, nella pubblicazione.

Nelle sue note, Lovelace ha descritto come i codici potrebbero essere creati per il dispositivo per gestire lettere e simboli insieme ai numeri. Ha anche teorizzato un metodo per il motore di ripetere una serie di istruzioni, un processo noto come looping che i programmi per computer utilizzano oggi. Lovelace ha anche offerto altri concetti lungimiranti nell’articolo. Per il suo lavoro, Lovelace è spesso considerato il primo programmatore di computer.

L’articolo di Lovelace ha attirato poca attenzione quando era viva. Nei suoi ultimi anni, ha cercato di sviluppare schemi matematici per vincere al gioco d’azzardo. Sfortunatamente, i suoi schemi fallirono e la misero in pericolo finanziario. Lovelace morì di cancro uterino a Londra il 27 novembre 1852. Fu sepolta accanto a suo padre, nel cimitero della Chiesa di Santa Maria Maddalena a Hucknall, in Inghilterra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.