Beltane Fire Festival Origins and Traditions

Con l’avvicinarsi della fine di aprile, è quasi tempo per la celebrazione annuale di Beltane. Attualmente conosciuto come il popolare Festival del Fuoco che si svolge su Calton Hill a Edimburgo, questo tradizionale evento celtico ha una storia lunga e affascinante che risale fino all’età del ferro.

Significato

“Beltane” può essere approssimativamente tradotto come “fuoco luminoso” (dal Dio celtico “Bel” = “il luminoso”, e la parola gaelica “teine” = “fuoco”). La gente era solita accendere falò in onore del Sole, nella speranza che la sua luce alimentasse i raccolti e sostenesse la loro crescita. La festa si svolge sempre la notte prima del 1 ° maggio, una celebrazione del picco della primavera e dell’inizio dell’estate, una rappresentazione della fertilità, della crescita e del rinnovamento. Nella mitologia pagana, Beltane è il Grande matrimonio tra la Dea Flora e l’uomo verde (Maggio Regina e maggio Re), l’unione di Terra e Cielo.

Simbolismo

Ci sono tre colori principali associati a Beltane: verde, rosso e bianco (/argento). Questi rappresentano, rispettivamente, crescita e fertilità, forza e passione, pulizia e pulizia. Sono anche i colori del Palo di Maggio: un palo fatto di betulla e inserito nel terreno con un anello di fiori in alto, rappresenta il potere di Dio e la fertilità della Dea.

Tradizioni

In onore del Grande Matrimonio e dell’unione di Dio e Dea, molte persone celebrerebbero matrimoni pagani o Handfastings in questo periodo. Handfastings tradizionalmente durato per un anno e un giorno, dopo di che la coppia poteva decidere se volevano stare insieme o parte. Anche se non così popolare, queste cerimonie si svolgono ancora oggi, e la coppia può scegliere la durata del loro impegno. Un evento simile era “saltare il manico di scopa”: quando le coppie non potevano permettersi una cerimonia, semplicemente saltavano sopra una scopa che giaceva a terra, simbolo di varcare una soglia e iniziare una nuova vita. Una tradizione più popolare-e un po ‘ meno ufficiale – era quella di andare A-Maying. Coppie di tutte le età trascorrevano la notte nei boschi e nei campi e al mattino riportavano fiori, spesso fiori di biancospino, per decorare le loro case. Le giovani donne si lavavano il viso con la rugiada del mattino e facevano corone di fiori e cesti di maggio.

Inutile dire che molte di queste tradizioni si sono perse nel corso dei secoli, ma a volte può essere bello ricordare come vivevano i nostri antenati e persino riportare alcune di queste celebrazioni. Questo è probabilmente il modo in cui un piccolo gruppo di appassionati è riuscito a riportare il festival nel 1988, con l’aiuto dell’Università di Edimburgo. Da oltre trent’anni, il 30 aprile, le strade della capitale prendono vita attraverso una processione animata, che culmina in una drammatica performance teatrale e nell’accensione di un enorme falò. Maggiori informazioni sull’evento possono essere trovate sul sito ufficiale della Beltane Fire Society.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.