Cosa succede in Purgatorio?

San Tommaso d’Aquino scriveva che le anime del purgatorio possono aspettarsi un duplice dolore: il dolore della perdita, che è il ritardo della Visione beatifica, e il dolore del senso, che è il fuoco del purgatorio. Tommaso d’Aquino osservava nella sua Summa Theologica: “Per quanto riguarda entrambi il minimo dolore del Purgatorio supera il più grande dolore di questa vita. Poiché più una cosa è desiderata, più dolorosa è la sua assenza” (Appendice 1, 2). San Tommaso ha anche insegnato che il fuoco del purgatorio è lo stesso come il fuoco dell’inferno. Questo è, senza dubbio, abbastanza spaventoso, ma almeno St. Tommaso ci ha assicurato che le anime del purgatorio non saranno tormentate dai demoni, poiché quella punizione è riservata ai dannati. Quelli del purgatorio hanno resistito alla tentazione demoniaca, quindi non meritano di essere afflitti dopo la morte da forze sulle quali hanno trionfato in vita.

I santi che hanno scritto sul purgatorio sono quasi innumerevoli. Tra questi Giovanni Crisostomo, Agostino, Nicola da Tolentino (patrono delle anime del purgatorio) e, in tempi più attuali, Santa Faustina. Coloro che desiderano prendere in considerazione concise riflessioni sul purgatorio da queste e altre anime sante possono essere interessati a un libro di padre F. X. Schouppe, S. J., intitolato ” Purgatory Explained.”

Visualizzazioni post: 10,701

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.