Perché la malattia da decompressione si chiama Curve?

Subacqueo con sospetta malattia da decompressione chiamata anche 'le curve'. DCS può causare unire il dolore e l'immobilità.'the bends'. DCS can cause join pain and immobility.
Perché la malattia da decompressione si chiama Curve?

Molte persone sentono il termine ‘the bends’ ma non sanno esattamente di cosa si tratta. Ero lo stesso. Avevo sentito parlare del termine ben prima della mia prima immersione subacquea, ma non sapevo che si trattava di malattia da decompressione. Come istruttore di immersione, lo spiego ai miei studenti su base settimanale. Oggi, lo spiegherò per iscritto. E quale album migliore da ascoltare di ‘The Bends’dei Radiohead. Perché la malattia da decompressione si chiama curve? Beh, torniamo un po ‘ indietro nella storia.

Perché la malattia da decompressione si chiama Curve?

Infatti, ‘the bends’, è usato per descrivere un segno comune di malattia da decompressione (DCS) che è l’immobilità articolare e il dolore causato da bolle di gas che si formano nel sangue e nei tessuti del corpo. Queste bolle si accumulano spesso nelle articolazioni e ostacolano la mobilità causando un aspetto “piegato”.

I gas disciolti che escono dalla soluzione sono ciò che causa la malattia da decompressione. Ciò è dovuto a salite rapide o a un tempo di decompressione insufficiente. Questo gas può causare la formazione di bolle nel sangue e nei tessuti del corpo.

Queste bolle possono devastare il sistema. È specificamente intorno alle articolazioni dove le arterie e le vene limitano e avvolgono molti angoli. Questo è il modo in cui queste bolle di gas causano una restrizione nel movimento delle articolazioni associate. Giunti poi appaiono e rimangono ‘piegato’ e difficile da spostare per la vittima. Questo è ciò che accade quando si ottiene ‘le curve’.

Scopri cosa dovrebbero fare i subacquei per la propria sicurezza per evitare la malattia da decompressione.

La malattia da decompressione non trattata può avere effetti devastanti e duraturi a seconda della sua gravità. Anche sotto sospetto o con casi lievi è importante ottenere il trattamento della malattia da decompressione il più velocemente possibile.

Quando è stato usato per la prima volta il termine ‘The Bends’

È difficile stabilire esattamente quando il termine è stato usato per la prima volta. Il termine descrive i segni della malattia da decompressione. Ciò significa che doveva svilupparsi in un periodo in cui la malattia da decompressione era comune e nota.

DCS può verificarsi in apneisti o in persone in quota, ma più comunemente si verifica dopo inalazione prolungata di gas compressi.

Alcuni dei primi lavori condotti sotto aria compressa su larga scala fu il ponte di Brooklyn nel 1871. Per scavare le fondamenta, i lavoratori sono stati abbassati al letto del fiume in un’ cassone a forma di campana di ferro’, che è essenzialmente una campana subacquea. Questi ragazzi sono conosciuti come sandhogs, scavando molti dei tunnel sotterranei e le fondamenta di New York City.

Alla fine dei loro giorni lavorativi, questi poveri lavoratori sono stati tirati su e riportati alla pressione atmosferica senza alcuna forma di decompressione. Come risultato di ciò, spesso hanno avuto la malattia da decompressione e le loro articolazioni erano ‘piegate’ fuori forma. Questo è ciò che ha portato all’inizio della ricerca in corso di DCS.

Qual è la curva immersioni subacquee?

Sulla terra siamo tutti saturi di 1 bar d’aria. L’aria è costituita da 21% di ossigeno e 79% di azoto. L’unico modo in cui possiamo dissolvere l’aria aggiuntiva nel nostro corpo è respirando gas compresso o trascorrendo un tempo prolungato in ambienti con aria a pressione più elevata.

Respirando pressioni d’aria più elevate, il nostro sangue e i nostri tessuti assorbono più aria nel tempo. Questo si ferma una volta che i gas disciolti e i gas circostanti raggiungono l’equilibrio.

A 20 metri sott’acqua siamo già a 2 bar di pressione. Tuttavia, in realtà non ci danneggia per saturare completamente a 2 bar di aria. I gas che lasciano il nostro sangue e i nostri tessuti troppo rapidamente hanno il potenziale di danneggiarci.

Ogni volta che abbassiamo il gas di pressione circostante si diffonde dal nostro corpo. Questo processo ha dei limiti prima che diventi dannoso per noi. Immagina una lattina di bibita aperta per carbonare lo sciroppo all’interno. Questo funziona perché la piccola anidride carbonica intrappolata nella lattina è a più di 1 bar di pressione e si dissolve nello sciroppo. Rilasciamo rapidamente la pressione aprendo la lattina, dando essenzialmente la malattia da decompressione della bevanda.

Gli effetti a lungo termine della malattia da decompressione dipendono dalla gravità del caso. Le bolle nei nostri vasi sanguigni possono danneggiare il loro rivestimento interno sensibile che causa l’altro materiale attaccare all’interno delle arterie e delle vene. Danni permanenti ai nervi e danni cerebrali possono verificarsi anche nei casi più gravi.

Cosa succede quando si ottengono le curve

I sintomi più importanti della malattia da decompressione (le curve) includono;

  • Il dolore articolare (soprattutto in spalle, gomiti, polsi, fianchi, ginocchia e caviglie)
  • Debolezza delle braccia e delle gambe
  • mal di testa
  • Vertigini
  • Difficoltà a pensare chiaramente
  • Intorpidimento & formicolio
  • Estrema fatica

Come Prevenire le Curve

Contrariamente alla credenza popolare è in realtà molto semplice per evitare di malattia da decompressione. Almeno nel regno delle immersioni ricreative. Le pratiche subacquee sicure insegnano ai nuovi subacquei come evitare la malattia da decompressione. Gran parte della formazione dei subacquei è dedicata all’apprendimento dei potenziali rischi.

Salire lentamente, rimanere entro i limiti di Non decompressione e fare soste di sicurezza dopo ogni immersione sono alcuni dei modi principali per prevenire le curve. Stare in buona salute fisica e ben idratati oltre a rispettare i limiti personali sono tutte scelte abituali per un subacqueo conservatore.

Scopri come i subacquei vanno su e giù in sicurezza.

I nuovi subacquei non sono necessariamente più a rischio. Tuttavia, tendono ad essere più nervosi e consapevoli dei pericoli associati alle immersioni subacquee. Per questo motivo, potrebbero essere più suscettibili di eseguire una rapida ascesa in caso di non sentirsi a proprio agio. L’ansia può innescare una risposta di lotta o di volo. I nuovi subacquei impareranno come salire in immersioni subacquee in modo sicuro e corretto.

Perché la malattia da decompressione si chiama curve? Ora abbiamo visto che ‘le curve’ è un termine gergale che è stato usato per la prima volta per descrivere un grave segno di malattia da decompressione. L’immobilità e il dolore causati da bolle di gas nel sangue e nei tessuti del corpo.

Stay up to date, please Join our Facebook Group & Like our Facebook Page.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.