Questo è ciò che accade al tuo corpo quando salti la colazione

Abbiamo sentito innumerevoli volte che “la colazione è il pasto più importante della giornata”, in quanto è legata ad una maggiore concentrazione, livelli più elevati di produttività e miglioramento dell’umore.

Ma se hai ancora la cattiva abitudine di saltare la colazione nel tentativo di perdere peso, allora è il momento di uscirne. Una nuova ricerca dalla Germania ha concluso che perdere il pasto del mattino potrebbe portare ad un aumento dell’infiammazione pericolosa.

Pubblicità – Continua a leggere qui sotto

Lo studio

Il piccolo pezzo di ricerca ha testato un campione molto piccolo di 17 adulti sani nel corso di tre giorni – un giorno saltando la colazione, un giorno mangiando tre pasti regolari e un giorno saltando la cena. Il contenuto calorico e la ripartizione di carboidrati, grassi e proteine sono rimasti costanti, con i restanti due pasti che costituiscono la differenza nei giorni di “salto”.

I partecipanti hanno anche prelevato diversi campioni di sangue ogni giorno tra le 7 del mattino e le 9 di sera per misurare i livelli ormonali, le concentrazioni di glucosio e insulina e l’attività delle cellule immunitarie. È stato riscontrato che le concentrazioni di glucosio e i marcatori di infiammazione e resistenza all’insulina erano più alti dopo pranzo nei giorni che saltavano la colazione e che le persone ossidavano anche più grasso (il che significa che i loro corpi si rompevano più delle loro riserve di grasso immagazzinate).

Questo potrebbe sembrare una buona cosa per le persone che cercano di perdere peso, ma il team di ricerca chiede di essere diverso. Tale processo suggerisce una compromissione della flessibilità metabolica-che è la capacità del corpo di passare tra bruciare grassi e carboidrati. Ciò potrebbe significare che saltare la colazione “può a lungo termine portare a infiammazione di basso grado e omeostasi del glucosio compromessa”, che a sua volta potrebbe potenzialmente aumentare il rischio di obesità e diabete di tipo 2.

Colazione uovo e toast

Henn PhotographyGetty Images

Saltare i pasti

Anche se sei uno skipper impegnato, la colazione non dovrebbe essere quella scartata. I ricercatori hanno anche concluso che le persone hanno bruciato più calorie in un periodo di 24 ore quando hanno esteso il loro digiuno notturno saltando il pranzo (41 calorie in più) o la cena (91 calorie in più), rispetto al programma di tre pasti al giorno o di colazione.

Tuttavia, va notato che queste differenze di calorie sono relativamente trascurabili e potrebbero essere facilmente raggiunte attraverso piccoli aggiustamenti dietetici. Vale anche la pena considerare se saltare i pasti è probabile che ti faccia merenda di più durante il giorno, poiché questa è la base su cui molti esperti affermano che l’abitudine è sconsigliabile.

Pubblicità – Continua a leggere qui sotto

Considerando le dimensioni dello studio, è chiaro che più ricerca deve essere fatto prima di qualsiasi conclusioni concrete e raccomandazioni possono essere fatte. Per ora, dai un’occhiata a questi suggerimenti di Jackie Lynch su come appare una colazione sana

Idee per la colazione sana

Queste colazioni ti terranno più pieno più a lungo e manterranno i livelli di zucchero nel sangue, il che significa che nessun incidente mattutino in cui vuoi raggiungere un caffè e il barattolo di biscotti.

Per gli amanti del pane tostato: “Assicurati che sia integrale o segale perché contiene molto più fibre del pane tostato bianco, quindi aggiungi proteine. La cosa ovvia sarebbe un uovo perché è una grande fonte di proteine, ma per alcune persone questo è solo troppo fastidio al mattino. Prova il burro di noci non zuccherato se questo è il caso per te.”

Per gli amanti dei cereali: “Dai un’occhiata all’etichetta e controlla che non abbia un carico di zuccheri aggiunti. È anche importante controllare che non sia pieno di carboidrati raffinati. Il modo migliore per controllare questo è guardando sia l’elenco degli ingredienti. Aggiungi proteine ai tuoi cereali con semi, come zucca o semi di lino, o anche yogurt naturale non zuccherato (ancora una volta sii consapevole del contenuto di zucchero).”

Porridge: “Il porridge è un modo fantastico per iniziare la giornata – è fatto di avena, che sono un carboidrato complesso, e puoi semplicemente aggiungere noci o semi per aumentare il contenuto proteico.”

Lo studio è stato intrapreso presso l’Università di Hohenheim ed è stato pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition.

Jenny CookJenny Cook è una scrittrice di salute, atleta amatoriale e foodie a tempo pieno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.