Una breve occhiata alla vita di William Sydney Porter, aka Henry

Come la maggior parte di noi che scrivono, Porter era un avido lettore in gioventù, bevendo in tutto, dai romanzi di dime store ai classici. Aveva anche alcune abilità artistiche pure. La carriera a cui si è inizialmente applicato è stato il commercio di farmacia all’età di 19 anni.

Ritratto di W. M. Vanderweyde, 1909. Di pubblico dominio.

Per motivi di salute si è trasferito in Texas quando era 20 dove è diventato un pastore, ranch mano, cuoco e baby-sitter. Ha anche continuato il suo amore per la lettura della letteratura classica.

Durante i suoi anni di laurea ha avuto diversi lavori di giorno e ha iniziato a scrivere storie sul lato. Gli piaceva anche la musica-suonava la chitarra e il mandolino-e cantava anche in un quartetto.

Ad un certo punto nel tempo si innamorò e fuggì con la figlia diciassettenne di una famiglia benestante, Athol Estes. Il positivo è che lei lo ha incoraggiato a continuare a scrivere. Sfortunatamente, la ragione per cui sua madre si oppose al loro matrimonio era perché aveva la tubercolosi.

Una delle occupazioni di Porter dopo il matrimonio stava disegnando mappe per l’Ufficio generale del territorio sulla base di sondaggi e note sul campo. Ha anche preso un lavoro in una banca di Austin come cassiere e contabile. E ‘ stato mentre lavorava qui che è entrato in acqua calda. Non lo so se è stata la sua creatività a metterlo nei guai — la contabilità non è qualcosa che dovresti fare in modo creativo-o qualcos’altro, ma mentre lavorava in banca c’era stato qualche appropriazione indebita. E ‘ stato accusato e ha perso il lavoro.

Ha poi iniziato una pubblicazione di satira umoristica chiamata The Rolling Stone, per la quale ha lavorato a tempo pieno. Porter ha scritto storie e fatto schizzi. Non è riuscito a ottenere abbastanza lettori per generare un salario di sussistenza e piegato l’anno successivo, ma non prima di essere stato notato dallo Houston Post.

SUGGERIMENTO DEGLI SCRITTORI: quando prendi l’iniziativa e ti metti là fuori, la gente noterà.

L’unica costante di Henry, indipendentemente dalle sue circostanze, era la capacità di riconoscere e catturare idee e trasformarle in racconti.

SUGGERIMENTO DEGLI SCRITTORI: Porter ha raccolto idee per le sue storie vagando nelle hall degli hotel e osservando e parlando con le persone lì. Questa è stata una tecnica che ha usato per tutta la sua carriera di scrittore.

All’insaputa di Porter, il caso di appropriazione indebita non era ancora stato chiuso. La banca ha portato in revisori federali e due anni dopo Porter è stato incriminato per appropriazione indebita. Il giorno prima di andare a processo Porter ha lasciato il paese.

Sua moglie era troppo malata per raggiungerlo in Honduras, come inizialmente previsto. Quando ha saputo che stava morendo, è tornato a casa per affrontare la musica. Fu condannato a cinque anni nel penitenziario dell’Ohio.

Con la sua formazione in farmacia all’inizio, ha finito per lavorare nell’ospedale della prigione come drogato notturno, prova ancora una volta che non si sa mai quali esperienze passate si riveleranno utili in futuro.

Con il tempo sulle sue mani, e circondato da uomini con storie, non era mai in perdita per le idee di storia. Durante il suo soggiorno ha pubblicato almeno 14 storie sotto vari pseudonimi, O Henry è il suo preferito. Li avrebbe inviati a un amico a New Orleans che poi li ha inviati a pubblicazioni i cui editori non sapevano che era dietro le sbarre.

Anche sua figlia non sapeva che fosse dietro le sbarre. I suoi suoceri le ha detto che era ” via per affari.”Si può essere sicuri che è stata una felice riunione quando è stato rilasciato nel 1901, due anni prima su good behavior.

Nel 1902 Porter si trasferì a New York City per essere vicino ai suoi editori. Lì scrisse quasi altre 400 storie. I critici lo stroncarono ma i suoi fan lo adoravano.

SUGGERIMENTO DEGLI SCRITTORI: non ascoltare i critici. Ascolta il tuo cuore e segui la tua passione.

Nonostante come la critica lo ha valutato, la fama di Porter era tale che l’O Henry Short Story Award è stato chiamato dopo di lui. Il premio O Henry è ancora oggi assegnato per i racconti eccezionali.

CONSIGLIO DEGLI SCRITTORI: hai scheletri nel tuo armadio? Tempo di prigione o qualche altra ombra? Non lasciare che ti trattenga. Lascia che il tuo lavoro sia la tua eredità, non il tuo passato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.